Sagre di Asti 2016, Mombercelli propone l'intramontabile friciula con il lardo e il Barbera "LA"

"Dove il pane si chiama vino" è lo slogan e il biglietto da visita, che, dal 1951, calza a pennello al paese di Mombercelli.

In quell'anno, il giornalista Nanni Lisa, incaricato dal regista Franco Cristaldi e coadiuvato dal fotografo Rodolfo Isoardi, raccolse in un filmato fotografie, sguardi, paesaggi che ritraevano vigne splendenti, uve meravigliose e persone degne di un riconoscimento Unesco.

Oggi il sogno è diventato realtà: le colline mombercellesi sono Patrimonio dell'umanità, ma non solo... 

Il Barbera d'Asti Docg "Anno Domini" 2011 della Cantina "Terre Astesane" ha ottenuto, al Vinitaly 2016, il prestigioso premio "5 Star Wines" con il punteggio 90/100.


Orgoglioso di questi successi, Mombercelli si presenta alle Sagre 2016 rispettando la tradizione: verrà infatti riproposta la friciula con il lardo, accompagnata da un buon bicchiere del Barbera d'Asti "LA" della nostra cantina.

Per chi non avesse ancora avuto il piacere di assaggiarla, la friciula si prepara con la pasta del pane lievitata, che viene stirata tramite appositi cilindri, tagliata e cotta in olio bollente. Dopo la cottura, viene servita con lardo affettato al momento.

"Una nuova occasione per farci conoscere fuori dal nostro paese" dichiara Mario Aresca, Presidente della Proloco "Il nostro stand conterà circa 70 persone. Verrà preparato tutto al momento. Nella sfilata verrà riprodotta l'antica bottega del torrone di Barbero, originaria di Mombercelli".

Elisa Grasso

(articolo da AT news)